sabato 2 Luglio 2022
spot_img

Cambiavento, salpa il progetto di 3 giovani velisti di Terracina

Salpa da Genova il progetto di tre giovanissimi istruttori di vela dell’Associazione Sportiva “Oxyene Sail”, membri della Tri-Este crew, soci del Gruppo Marinai d’Italia di Terracina e soci onorari del Circolo Legambiente Terracina “Pisco Montano”.

Simone Cervelloni, Lapo Salvatelli e Benjamin Wender, sono i fautori di «Cambiavento», ovvero la circumnavigazione a vela dell’Italia in 60 giorni circa, toccando 40 porti (fino a Trieste), passando per Anzio/Nettuno, Terracina, Ventotene/Ponza, e Gaeta/Formia, per un totale di 1580 miglia nautiche.

Con l’obiettivo di navigare ad impatto ambientale zero, i giovani contribuiranno alla raccolta dei dati sui rifiuti flottanti in mare, quale esempio di citizen science, attraverso l’utilizzo di un protocollo standardizzato, a livello europeo, il MedSeaLitter 2019 (già sperimentato a livello nazionale da ISPRA e altre associazioni/centri di ricerca come Legambiente),sotto il coordinamento del Circolo Legambiente Terracina
“Pisco Montano”, da sempre molto attivo nel settore del marinelitter che ne ha curato la formazione, con la Dott.ssa Annalaura ROSSI, ecologa e referente “Educazione Ambientale” del Circolo.

L’iniziativa prevede il coinvolgimento, tramite i social, del pubblico al fine di poterlo rendere partecipe delle situazioni che l’equipaggio incontrerà della navigazione. In sintesi, un viaggio interattivo finalizzato a far avvicinare ed appassionare le persone, soprattutto i giovani, ad uno stile di vita sano, coscienzioso ed improntato al rispetto di ciò che ci circonda e, contestualmente, contribuire a diffondere la conoscenza, la cultura e l’amore per il mare.

Aderiscono e supportano l’iniziativa l’Associazione Nazionale Marinai d’Italia – Gruppo di Terracina, il Circolo Legambiente Terracina “Pisco Montano” e la Farmacia Comunale di Terracina.
L’imperativo di questa impresa sarà, prima di ogni cosa, “navigare in sicurezza”.

CORRELATI

spot_img
spot_img