mercoledì 17 Agosto 2022
spot_img

Camera di Commercio, bilancio approvato. Unindustria e Lega Coop abbandonano l’assemblea

La Camera di Commercio ha approvato all’unanimità il Bilancio di Previsione 2016, per un importo di circa 900mila euro. Al voto non hanno partecipato né Unindustria né Lega Coop e Confcooperative.

Da Unindustria arriva un certo malumore non solo per i numeri del bilancio, quanto anche per una mancata condivisione che era stata promessa prima di stilare il documento. “Ancora una volta abbiamo assistito questa mattina alla presentazione di un bilancio preventivo per il 2016 da parte della Camera di Commercio di Latina assolutamente parziale e pertanto non condivisibile”, così il vicepresidente di Unindustria Latina, Pierpaolo Pontecorvo – Abbiamo dovuto constatare che nonostante le rassicurazioni che erano state fatte nel corso della presentazione della Relazione Programmatica nel mese di ottobre, approvata all’unanimità, e con la quale si era stabilito di arrivare tutti insieme alla predisposizione di un Bilancio condiviso, questa mattina ci siamo invece trovati davanti ad un Bilancio già pronto e che soprattutto, come negli anni passati, non tiene nel minimo conto delle realtà produttive della nostra provincia. Mi riferisco in particolar modo ai settori Farmaceutico e dell’Agroalimentare, punti di forza per l’economia pontina per i quali invece nel Bilancio della Camera di Commercio è stato previsto un contributo infinitesimale”. Infatti, dei 900 mila euro di bilancio, conclude Pontecorvo, così sarebbero distribuiti: “Gran parte ripartiti tra le associazioni e la restante parte per finanziare l’economia del mare”.

Per la Cooperazione ha parlato invece Emiliano Scinicariello, rappresentante della Cooperazione nel Consiglio della Camera di Commercio di Latina. In una nota viene fatto presente che la Cooperazione si è vista ridurre le risorse del 500% in 5 anni. Anche Scincariello contesta la distribuzione dei fondi. Un importante finanziamento sarebbe stato destinato all’Azienda Speciale dell’Economia del Mare, mentre invece sarebbe stato dimenticato il comprensorio dei Lepini. Infine, anche la Cooperazione, come Unindustria, contesta il metodo: “In questa consiliatura camerale continua a mancare collegialità e progettualità condivisa. Chi guida la CCIAA di Latina pare voler marcare la distanza tra chi ha lo ‘scettro’ del governo camerale e chi ne valuta, spesso criticamente, l’operato”, ha scritto Scinicariello in una nota. La sua conclusione si ricollega, senza mai citare i protagonisti, al cambio alla presidenza di Confcommercio dove Vincenzo Zottola ha lasciato il posto a Gianni Acampora: “Resta alle cronache solo una curiosa coincidenza: si era appena conclusa una fase turbolenta che aveva investito un’Associazione di Categoria. Spero di sbagliare, ma se i tasselli di questo puzzle dovessero restituire il disegno che appare profilarsi, significherebbe che per l’ennesima volta una pur importante Associazione privata avrebbe utilizzato la CCIAA di Latina (che invece è Ente pubblico) come camera di compensazione dei propri squilibri, incurante dell’interesse delle imprese della provincia di Latina”.

Chi ha votato il bilancio tende invece a respingere queste critiche. Partendo dalla premessa che una legge non scritta vuole che nessuna associazione di categoria si intrometta nelle questioni interne delle altre facenti parte di Camera di Commercio, traspare il rammarico che la CCIAA non riesce a mostrarsi unita in un momento molto delicato, visto che la riforma porterà, molto probabilmente, Latina ad unirsi a Frosinone. Tornando al Bilancio, i favorevoli contestano Lega Coop e Unindustria per aver abbandonato la riunione prima che il bilancio fosse anche solo discusso. E per quanto riguarda i numeri del documento, i soldi sono pochi perché si sono ridotte notevolmente le entrate. Nonostante questo, non ci sarebbe solo l’Azienda Speciale per l’economia del mare a beneficiarne. Risorse, seppure limitate, sono state destinate anche al Progetto Latina Blu, di cui andranno a beneficiare i Monti Lepini e tutto l’indotto.

CORRELATI

spot_img
spot_img