domenica 17 Ottobre 2021
spot_img

Elezioni, Latina: Ancora vuota la casella del candidato di centrodestra

In vista delle prossime amministrative la coalizione di centrodestra ha trovato la quadra un po’ in tutti i comuni chiamati al voto il prossimo autunno, eccetto che a Latina.

Dove non c’è nemmeno più l’ombra del totonome a quanto pare, dal momento che gli alleati si mostrano sordi a qualsiasi proposta, anche se spontanea come quella di Antonio Bottoni.

La Lega, intanto, ha avuto qualche giorno fa una lunga e articolata riunione programmatica e organizzativa a cui hanno partecipato gli eletti nelle varie istituzioni locali, provinciali, regionali, nazionali ed europee, insieme al coordinatore regionale del partito, il sottosegretario al Mef, Claudio Durigon.

Un incontro che, come spiegato in una nota, è stato organizzato per fare il punto sui programmi e sulle iniziative in vista dell’imminente appuntamento amministrativo che vedrà la Lega protagonista.

“Proprio in quest’ottica – si legge -, si è ribadito in maniera unanime che il candidato sindaco nel capoluogo deve essere indicato dal partito di Salvini, nella logica di tenere unita tutta la coalizione del centrodestra e delle liste civiche. Perchè è stato il mandato chiaro che gli eletti hanno dato al coordinatore regionale del partito”.

Le ultime due righe sono la risposta chiara e diretta ad Enrico Tiero coordinatore regionale di Fratelli d’Italia, per il quale Latina resta “una piazza in cui il partito di Giorgia Meloni ha un peso non indifferente”.

Intanto la leader dell’unico partito d’opposizione al Governo Draghi farà visita alla città il prossimo venerdì solo per promuovere il suo libro. Probabilmente, paca del candidato a sindaco per la Capitale, un capoluogo di provincia non è più nei suoi interessi.

Oppure, più semplicemente, a Latina il vero peso lo ha sempre avuto Claudio Durigon.

CORRELATI

spot_img
spot_img