domenica 17 Ottobre 2021
spot_img

Terracina, la Madonna di Loreto in città: preghiera per Gabriele Orlandi

La Madonna di Loreto è arrivata Terracina per la prima tappa del viaggio itinerante nel territorio pontino.

L’evento è stato organizzato dalla 4ª Brigata Telecomunicazioni Sistemi per la Difesa Aerea e l’Assistenza al Volo di Borgo Piave in occasione del Giubileo itinerante concesso dal Santo Padre Papa Francesco è iniziato sul lungomare di Terracina con un momento di preghiera dinanzi il monumento del Maggiore Gabriele Orlandi, deceduto in un incidente aereo avvenuto nel 24 settembre 2017.

La sacra effige della Beata Vergine, accolta dal generale di Brigata Sandro Sanasi, comandante della 4ª Brigata e del Presidio Aeronautico di Latina, dal sindaco di Terracina, Roberta Tintari, è stata poi trasferita nella chiesa di San Domenico Savio, dove ha avuto luogo la celebrazione di una messa officiata dal vescovo della Diocesi di Latina, Terracina, Sezze e Priverno, Monsignor Mariano Crociata alla presenza delle autorità civili, militari, e le associazioni combattentistiche e d’Arma del territorio pontino.

“La nostra diocesi sta sperimentando in questi giorni un tempo di grazia con la visita della Madonna di Loreto – ha detto Monsignor Crociata – in occasione del giubileo per il centenario della sua intitolazione a patrona degli aeronauti. La presenza significativa nel territorio della nostra diocesi di rilevanti insediamenti dell’Aeronautica Militare tocca naturalmente tutta la nostra Chiesa e chiede attenzione verso quanti svolgono servizio nelle strutture militari…”

Al termine della cerimonia, il generale Sanasi ha letto la lettera dei genitori del Maggiore Orlandi i quali hanno espresso parole di gratitudine verso la famiglia Aeronautica e la città di Terracina, sottolineando che: “la Madonna di Loreto protettrice degli Aviatori, rappresenta per noi “casa”, amore di una mamma che accoglie e lascia libero il figlio”.

Al termine della funzione religiosa il sindaco di Terracina, Roberta Tintari, ha consegnato simbolicamente alla Madonna di Loreto le “Chiavi della Città” e una corona del rosario.

 

 

CORRELATI

spot_img
spot_img