martedì 16 Agosto 2022
spot_img

Latina, mobilitazione degli studenti domani: chiedono di poter tornare a studiare in classe

La Rete degli Studenti, l’insieme delle associazioni di studenti delle scuole superiori, ha programmato una mobilitazione regionale prevista per lunedì 11 gennaio anche a Latina. Il sindacato chiede che vengano messi in atto tutti i piani e gli strumenti per la didattica in classe per l’anno corrente, compresi i trasporti.

In un lungo comunicato vengono spiegate la loro posizione ed i motivi della protesta:

“La Rete degli Studenti Medi di Latina aderirà, in data 11 gennaio 2021, alla mobilitazione regionale convocata dal su indicato sindacato richiedendo un piano dettagliato, attuabile e sicuro per il proseguimento della didattica nell’anno scolastico 2020\2021, un piano sui trasporti che permetta la mobilità degli studenti e delle studentesse in sicurezza ed efficienza, oltre che un tracciamento funzionale del contagio nella comunità studentesca.

Il sindacato richiede investimenti consistenti nella scuola pubblica e nei trasporti, di modo che l’attività didattica in presenza possa riprendere in sicurezza. Si richiede di essere inseriti nei tavoli decisionali di modo che la voce degli studenti possa essere ascoltata.

Si sono susseguite negli ultimi giorni decisioni rapide e contraddittorie culminate con la proroga dell’attività di didattica a distanza sino al giorno 18 gennaio 2021. Riteniamo le continue proroghe a breve termine misure insufficienti senza un lavoro serio su scuola e trasporti che permetta la ripresa in sicurezza delle attività didattiche in presenza.

Gli ultimi mesi, in particolar modo gli ultimi giorni, sono la riprova del fatto che la scuola pubblica è stata, negli anni, soffocata da sistematici e malsani tagli di fondi che oggi non ci permettono di gestire dignitosamente lo scenario pandemico. Richiediamo dunque interventi strutturali che permettano la ripresa delle attività didattiche in modo efficiente e sicuro.

Pertanto la Rete degli Studenti Medi si mobiliterà, oltre che con lo sciopero, con un’assemblea telematica, rivolta a tutti gli studenti e alle studentesse, al fine di raccogliere le problematiche e le istanze del mondo della scuola. Si intende inoltre manifestare il disagio e il dissenso attraverso un sit-in organizzato di fronte alla Prefettura della Provincia di Latina.

Confidiamo nella piena partecipazione della comunità studentesca” concludono da Rete degli Studenti Medi Latina.

CORRELATI

spot_img
spot_img