giovedì 18 Agosto 2022
spot_img

Parcheggi a Formia, la società “K-city” non convince: Conte vuole vederci chiaro

La “K-city”, società che dal 1 ottobre gestisce i parcheggi a pagamento a Formia, cela nelle ombre del suo passato ancora molti dubbi.

Dopo le prime perplessità mostrate dal consigliere e capogruppo del Pd, Claudio Marciano, anche l’onorevole e fondatore dell’associazione politica “Formia ConTe”, Gianfranco Conte, vuole vederci chiaro.

Ieri, a poche ore dalla riunione dell’assise civica, ha protocollato l’accesso agli atti per la procedura del bando di gara.

Al sindaco Paola Villa, al segretario generale, al dirigente della polizia locale del Comune di Formia e al dirigente della centrale unica di committenza richiede delucidazioni sulla validità o meno dell’iter eseguito.

Conte, che non a caso è presidente della Commissione trasparenza, intende leggere tutta la documentazione amministrativa presentata sia da “K-city”, sia da “Tmp”, società ausiliaria di cui si è avvalsa la K-City per la partecipazione.

Inoltre il consigliere è desideroso di conoscere gli eventuali “giustificativi economici” richiesti dalla stazione appaltante verso la società “K-City”, i verbali redatti dalla Commissione di gara Centrale unica di committenza, le “comunicazioni formali” (sia in “entrata” che in “uscita”) intercorse tra la Cuc e le società “K-City” e “Tmp“, l’elenco delle società che hanno effettuato il sopralluogo.

In relazione al contenuto dell’ articolo 7 del Capitolato speciale, il consigliere esige infine il nominativo del direttore esecutivo del contratto e i documenti di selezione pubblica, emessi o da emettere, per l’individuazione della figura professionale in argomento.

CORRELATI

spot_img
spot_img