mercoledì 17 Agosto 2022
spot_img

Ponza, un centro di Alta formazione a Villa delle Tortore: la richiesta alla Regione

I cittadini di Ponza hanno chiesto che Villa delle Tortore, che si trova al centro dell’isola, diventi un Centro per Alta Formazione e Science Diplomacy sulla sostenibilità ambientale, a beneficio di donne e giovani generazioni dell’area mediterranea. L’appello è stato lanciato dal parroco di Ponza don Ramon Attuale, d’accordo con l’arcivescovo di Gaeta Mons. Luigi Vari ed il Sindaco Francesco Ferraiuolo. Iri alle 19 un gruppo di residenti si sono riuniti in un incontro di preghiera davanti la statua di San Silverio e si sono rivolti al presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti, proprietaria della villa.

Dopo la preghiera-appello e l’intervento del sindaco, il Segretario generale della RIDE, Capofila della Fondazione Anna Lindh in Italia (ALF) e Presidente di Prospettive Mediterranee, Enrico Molinaro ha invitato la Dott.ssa Greta Spreafico, Assistente Coordinatrice della Rete Italiana ALF ad illustrare la proposta progettuale euro-mediterranea che sarà discussa nella piazzetta della SS. Trinità a Ponza lunedì 26 luglio prossimo con la partecipazione di esperti e rappresentanti istituzionali, come il ministro degli Esteri Luigi di Maio, il presidente dell’Assemblea Parlamento del Mediterraneo Gennaro Migliore, il presidente della Fondazione Anna Lindh Elizabeth Guigou, ed il vicesegretario dell’Unione per il Mediterraneo UpM Grammenos Mastrojeni.

Tra i tanti partecipanti a questo evento straordinario nella Villa delle Tortore a Ponza, oltre al suo ideatore Antonio Vito Coppa, il vicesindaco Giuseppe Mazzella, l’assessore Gianluca De Martino, il consigliere comunale Carlo Marcone, il presidente della Proloco locale Emilio Aprea, l’ex vicesindaco di Ventotene Antonio Impagliazzo, e la moglie del segretario comunale Teresa Allocca, in rappresentanza del marito impossibilitato perché fuori dall’isola.

CORRELATI

spot_img
spot_img