martedì 28 Giugno 2022
spot_img

Terracina, raccolta differenziata al 70% ma scatta la polemica: nessuna informazione per gli stranieri

di Redazione – Il Commissario Ocello e il responsabile della De Vizia Transfer Antonio Spinelli hanno presentato i dati della raccolta differenziata di Terracina. “Nonostante i problemi iniziali e l periodo estivo che non ha di certo favorito l’avvio dell’iniziativa, nel corso degli ultimi mesi – ha detto la Ocello – la cittadinanza terracinese e migliaia di turisti hanno risposto positivamente al porta a porta”.

Gli ultimi dati parlano però di un più che soddisfacente 70% di differenziazione con un +25% da agosto a novembre.

“Questo notevole risultato non è in ogni modo un punto di arrivo per l’amministrazione comunale, ma di partenza, perché siamo intenzionati ad accrescere il livello di differenziazione dei rifiuti” ha spiegato il Commissario che ha anche comunicato l’adesione al programma Cartoniadi della Regione Lazio.

A proposito della Settimana europea per la riduzione dei rifiuti, dal 21 al 29 novembre, però, il Terracina Social Forum ha fatto notare che sul sito ditta che gestisce la raccolta (www.differenziataterracina.it) non c’è alcuna informazione sull’iniziativa. “Eppure – scrivono – il capitolato d’appalto prevede apposite campagne informative al riguardo, da realizzare da parte della ditta appaltatrice. In altre parole, i cittadini di Terracina stanno pagando per un servizio che non viene erogato”.

Inoltre il Terracina Social Forum chiede che sia realizzato del materiale informativo anche in altre lingue, considerato che la città è meta turistica e un comune dove vivono molti indiani.

“Ma riguardo alla riduzione e prevenzione dei rifiuti, da parte della ditta appaltatrice c’è il silenzio più totale”.

CORRELATI

spot_img
spot_img